“La mia maratona di Atene”

//“La mia maratona di Atene”

“La mia maratona di Atene”

carmelo-1

La mia maratona di Atene inizia alle 6 di Giovedì 06-11-08 all’aeroporto di Venezia (Venezia-Roma quindi Roma-Atene). Prima tre giorni di turismo, sicuramente stancante, ma assai interessante: Acropoli di Atene, la Plaka, cuore antico della città, quartiere pieno di negozi e di ristoranti, la piazza del Parlamento con le caratteristiche guardie in costume e cambio della guardia ogni ora, il museo Archeologico Nazionale, i siti archeologici tra i più importanti della Grecia quali Micene, con l’imponente e famosissima porta dei leoni e la tomba cosiddetta di Agamennone;Epidauro ed il suo straordinario teatro, il canale di Corinto, capo Sounio con il tempio di Poseidone su un promontorio a picco sul mare.

 

Sabato ritiro dei pettorali al centro Maratona, molto modesto ma bene organizzato. E’ una maratona che deve crescere ancora nei numeri infatti i partecipanti non superavano i 5000. Domenica raggiungiamo la partenza sita nel paese di Maratona. Inizio alle 9 in una giornata calda, nuvolosa ma un po’ ventosa, percorso decisamente faticoso sempre rettilineo ma in costante salita per circa 30 km, in seguito diventa pianeggiante e negli ultimi chilometri addirittura in discesa con un arrivo suggestivo tra due ali di folla allo stadio olimpico dove il nostro Baldini vinse la Maratona Olimpica nel 2004.

carmelo-atene-22

Grande la mia soddisfazione sia per la Maratona stessa, faticosa, ma con uno arrivo veramente emozionante e bene organizzata, sia per il tempo impiegato data la difficoltà del percorso e la vita certamente non da atleta dei giorni precedenti. Per chiudere in Grecia si mangia bene, attenti solo al caffè (3 euro) e all’acqua minerale gasata (4euro e mezzo per mezzo litro).

Saluto tutti gli amici podisti del nostro Gruppo e penso che Atene possa essere una meta di soddisfazione per una futura gita del nostro sodalizio.

Carmelo Peligra

Scritto da |2008-11-15T12:43:50+00:0015 Novembre 2008|News|0 commenti