Freguja Daniele alla INTERNATIONAL SKYRACE CARNIA

//Freguja Daniele alla INTERNATIONAL SKYRACE CARNIA

Freguja Daniele alla INTERNATIONAL SKYRACE CARNIA

Grande edizione della INTERNATIONAL SKYRACE CARNIA valida come 4^ Prova del Campionato Italiano Sky Running con record di iscritti (235) , vittoria in campo Maschile  di Pivk Tadei campione di casa e leader provvisorio del campionato Italiano, solo al 4 posto il campione Italiano della specialità Piller Hoffer Matteo, proceduto da due atleti della Valletudo Skyrunning; Miori e Fenaroli, in campo Femminile Vittoria della Romanin Paola, leader provvisoria della classifica e vincitrice del campionato Italiano 2009, alla premiazione ha preso parte Manuela di Centa Olimpionica di Sci da Fondo qui di casa essendo di Paluzza .

Partenza da Chioggia alle 5.00 per affrontare la mia seconda SKY-RACE e arrivo a Paluzza (UD) località laghetti di Timau e punto di partenza della gara alle 7.45 sceso dall’auto sono andato a ritirarmi il pettorale, poco dopo come da rituale mi sono andato a bere un caffè, ritornando al punto di partenza l’organizzazione metteva a punto gli ultimi ritocchi organizzativi,poi mi sono recato all’auto e mi sono cambiato, visto l’obbligo di portarsi una giacca a vento, mi sono portato il marsupio con la boraccia.

Alle 9.00 la partenza, mi ritrovo quì con atleti di gruppi sportivi dai nomi Gs Alpini. Aquile, ASD Dolomiti ,Vajont ecc.. io con il completino dei Cavalli Marini (una mosca bianca), i primi due Km pianeggianti poi si e cominciato a salire, il percorso fino al 5 km era tutto dentro il bosco, a circa al 7 Km c’è stata  la deviazione dei due percorsi di gara (Km 24.250 e Km 19.250) io avevo già deciso al momento dell’ iscrizione di scegliere per il percorso più lungo…….si riparte ancora in salita sino alla cima del monte Floriz e si prosegue fino al rifugio Marinelli con delle vedute dei dintorni da rimanere a bocca aperta, da qui si discende fino al passo Croce che si attraversa attraverso una piccola grotta scavata dentro la roccia e si prosegue fino a valle, qui c’è il punto del canceletto (bisogna arrivare entro le 4 ore) siamo al 15 Km, tanto per non cambiare si comincia a salire ancora, incontrando degli escursionisti che ti incitano, salendo ancora si incontrano in prossimità della cima diversi rocciatori che scalano il picco.

Arrivo poco a poco camminando, in prossimità di una scaletta di legno, comincio a salire e arrivo  in cima del Pal Piccolo, La cima è attorniata di Trincee e relative fortificazioni, teatro di scontri tra Austriaci e Italiano nella 1°guerra mondiale, restaurato e valorizzato dalla gente del posto per non dimenticare quello che è successo, un posto molto suggestivo, mi veniva da pensare quante persone hanno perso la vita in questa montagna, da qui comincia la discesa che mi porterà all’arrivo in 5.48.34 ultimo arrivato della gara (Tempo massimo 6.30).

E’ stata una gara dura, dove sono state messe a dura prova le caviglie e le ginocchia del sottoscritto, l’intendo mio e di divertirsi senza farsi male e ci sono riuscito.

All’arrivo Pasta Party e Stand della Birra.

Che dire una bellissima giornata, bellissimi panorami, e aria pura.

Alle 15.30 partenza e arrivo a Chioggia alle 18.30

Ottima l’organizzazione della gara dell’U.S. Aldo Moro di Paluzza che annovera tra le sue file l’Olimpionico Giorgio di Centa

I numeri

Partecipanti 235

Dislivello complessivo di mt.2004

Oltre 100 volontari

N.8 ristori con uvetta, frutta secca, liquidi, Sali

Freguja Daniele

Sito della corsa : http://www.aldomoropaluzza.it/

Sito con la classifica completa: http://www.tds-live.com/ns/index.jsp?login=&password=&is_domenica=-1&nextRaceId=&dpbib=&dpcat=&dpsex=&id=3490&pageType=1&servizio=000&locale=1040

Sito della FSA/SKYRUNNING: http://www.skyrunning.it/

Scritto da |2010-06-15T00:25:21+00:0015 Giugno 2010|News|0 commenti