Freguja Daniele all’Ecomaratona Rimini – San Leo

//Freguja Daniele all’Ecomaratona Rimini – San Leo

Freguja Daniele all’Ecomaratona Rimini – San Leo

3°Ecomaratona

Rimini – San Leo

Domenica 21 Marzo 2010 

3° Ecomaratona della Val Marecchia o del Conte Cagliostro, meglio conosciuta come Rimini – San Leo, e partecipazione record a questa che è la prima Eco del 2010.

Sono partito da Chioggia alle 5.15 per essere a Rimini alle 8.00 il ritrovo della gara e presso la Nuova Darsena di Rimini, vado subito a prendermi il pettorale con il pacco gara, faccio un giro per i dintorni della darsena, vedendo questi bellissimi Yacht mi viene da pensare……

Poco dopo ritorno alla macchina , mi prendo il borsone e ritorno presso il centro Ecomaratona dove mi cambio, la giornata e coperta ma non piove, non fa freddo, decido di correre con la maglia a maniche corte della società e i pantaloncini corti.

Finito di cambiarmi consegno il borsone agli organizzatori che provvederanno a riconsegnarmelo a San Leo.

Alle 9.00 precise lo Starter da la partenza, il primo tratto e lungo la spiaggia, su un tratto con una pavimentazione in legno, si prosegue costeggiando un canale per poi inoltrarsi dentro un grande parco.

Uscito dal parco, poco dopo si comincia a inoltrarsi nella Val Marecchia dal nome del fiume che la costeggia, una corsa, lontano dal traffico, dove si respira Aria buona, da respirare a pieni polmoni. Aria che gli atleti possono inspirare attraversando un magnifico paesaggio naturale.

Il percorso della Rimini – San Leo è stato studiato con cura in modo da valorizzare l’ambiente attraversato dai concorrenti e, a maggior ragione, per non danneggiarlo. Perfino gli uomini del servizio presidiano il percorso in sella a mountain bike, perché il messaggio che desiderano lanciare con questa competizione è che tutto si può fare pur senza lasciare traccia del proprio passaggio. Gli organizzatori cancelleranno ogni traccia (ad esempio i cartelli segnalatori saranno rimossi dopo il transitato dell’ultimo concorrente).
Si corre, lungo la ciclabile che risale il corso del fiume Marecchia e le carraie leontine per poi finire la gara con l’ascesa finale alla Rocca di San Leo.

Arrivo a San Leo alle 14 e qualche minuto, subito dopo mi reco a farmi una bella doccia calda, finito ritorno all’arrivo, qui adiacente c è lo stend del ristoro dove mi prendo un buon piatto di pasta e un bicchiere di vino, oltre che la pasta ci sono poi i vari assaggi di prodotti tipici.

Poco dopo l’ organizzatore ci comunica che la partenza del prossimo bus per Rimini e alle 16.30, cosi ne approfittò per farmi una visita alla città e alle sue bellezze architettoniche

(Foto: Ivan Cudin e Freguja Daniele)

Alle 16.30 partenza, ritorno a Rimini per le 17.15 qui mi trovo con il vincitore della gara Ivan Cudin una persona alla mano con cui scambio un paio di battute.

Alle 17.30 partenza, e ritorno a Chioggia alle 20.45

Che dire o passato una bellissima giornata di sport, o goduto dei sapori della natura e mi sono divertito.

Alla prossima.

Freguja Daniele

P.S. Ottima l’organizzazione della gara del gruppo Golden Club di Rimini  che e riuscito a abbinare sport-turismo-cultura-enogastronomia, e in questo caso anche l’ambiente in un modo perfetto.

Sito della corsa con la Classifica Completa:

http://www.golden-club.it/

Scritto da |2010-03-22T14:21:31+00:0022 Marzo 2010|News|3 commenti