Freguja Daniele alla 4° Stava SKYRACE

//Freguja Daniele alla 4° Stava SKYRACE

Freguja Daniele alla 4° Stava SKYRACE

StavaSkyRace

 

Dopo alcune corse effettuate quest’anno per i colli,  giovedì 25 Giugno ho deciso di iscrivermi  alla Stava Sky Race, gara che si disputa a Stava (Tn), paesetto di montagna tristemente famoso per la catastrofe che  si verificò il 19 luglio 1985, quando i bacini di decantazione della miniera di Prestavel ruppero gli argini, scaricando 160.000 m3 di fango sull’abitato di Stava , provocando la morte di 268 persone.

La Stava Sky Race 2009, quest’anno ha doppia titolazione. Oltre ad essere infatti uno degli appuntamenti clou del campionato italiano di skyrunning, la manifestazione è valida anche come prova di selezione per la squadra nazionale che parteciperà al campionato europeo in programma, il 19 luglio a Canazei.
La Stava Sky Race,  si svolge su un tradizionale percorso, che prevede la partenza da Tesero e l’arrivo a Stava, con uno sviluppo totale di 21,100 km, un dislivello in ascesa di 2.125 metri e di 1.902 metri in discesa.
La quarta edizione della gara organizzata dall’Us Cornacci di Tesero è la seconda prova del campionato tricolore.

Locandina Stava

Gara per corridori del cielo, gara per uomini duri, la Stava Sky Race abbina un percorso particolarmente tecnico ad un paesaggio di indubbia suggestione, con il gruppo del Latemar a fare da cornice agli sforzi ai quasi 200 concorrenti ai nastri di partenza di  quest’anno, è una delle competizioni più attese nel Trentino e dintorni.

Così nella tarda mattinata di sabato 27 giugno sono partito da Chioggia e sono arrivato a Stava nel pomeriggio. Arrivato sono andato in Hotel a depositare i bagagli e poi  mi sono recato sul punto di ritrovo stabilito dagli organizzatori per il ritiro del pettorale e la presentazione video del percorso.

La mattina dopo mi sono svegliato alle 6.45, ho fatto una piccola collazione e mi sono diretto  verso i Bus navetta che mi hanno portato a  Tesero, punto di partenza della gara ( a circa 3 Km da Stava).

La partenza è fissata alle ore 8.30 a Tesero (1.000 metri).

Mi sono presentato con i pantaloncini corti e la canottiera della nostra società e  con un marsupio contenente una giacca antivento obbligatoria, pena la squalifica e una maglia a maniche corte, più due bastoni da trekking  per affrontare le salite di montagna.

planimetriaMin

Alle 8.30 il via. Inizia l’ascesa lungo le pendici del Monte Cornon cancello N.1, dove si deve arrivare entro 1 ora e 45min 59 secondi  dalla partenza della gara. Io sono arrivato in 1 ora e 45 minuti e 25 secondi.

Si prosegue lungo la dorsale della costa Garbioie, fino a giungere al Monte Agnello (a quota 2.358 metri), cancello N.2, a cui si deve arrivare entro 3 ore e 15 minuti 59 secondi  dalla partenza della gara, io sono arrivato in 3 ore e 14 minuti e 57 Secondi. Da Monte Agnello inizia la discesa lungo un pendio erboso, per risalire leggermente in località Bassa e quindi al Dos Dai Branchi, da dove si affronta l’ultima discesa che porta all’arrivo di Stava.

4edizione_img1

Purtroppo io non sono arrivato nel tempo massimo previsto di 5 ore , ma  in 5 ore 12 minuti 46 secondi di più. Sono lo stesso felice di aver partecipato a questa bellissima e faticosa corsa e intendo  ritornare l’anno prossimo per una mia personale rivincita.

Link Gara:  http://www.uscornacci.it/skyrace/base.phpPAGE=home&GAL=t&

Link Classifica 4. STAVA SKYRACE – CAMPIONATO ITALIANO SKYRUNNING

http://www.uscornacci.it/skyrace/file/4_stava_sky_race.pdf

Link Per non dimenticare:

http://www.stava1985.it/

Scritto da |2009-07-03T15:38:19+00:003 Luglio 2009|News|0 commenti